Author Archive

11
mag

16 Maggio a Trieste

Written by Alessandra. Posted in news

Il 16 maggio al Teatro Miela di Trieste prende il via il nuovo esperimento musicale di Alessandra Celletti & Onze

50/150 WORKING ON SATIE

Il progetto  nasce dall’incontro di Alessandra Celletti con l’artista figurativo Onze, in occasione di una ricorrenza, anzi due: il centocinquantenario della nascita di Erik Satie (1866) e il cinquantenario di quella di Celletti (1966).

50/150 working on Satie é un itinerario di musica e video che si snoda  attraverso una serie di appuntamenti che di volta in volta compongono le tessere di un mosaico immaginario; un dialogo vivo che si esprime attraverso le note che Alessandra Celletti compone e scompone e nelle visioni di Onze, artista di immagini.

Prima tappa il 16 maggio al Teatro Miela di Trieste

Per approfondire:

Working on Satie al Teatro Miela

www.onze111.com

 

erik_small

Tags: , , ,

07
mag

L’Italia dal Giappone

Written by Alessandra. Posted in news

20140822_141340Una bella panoramica su quanto si muove e si suona sotterraneamente e indipendentemente in Italia, raccontata dalla prospettiva nipponica del musicista seprimentale Junichi Usui…tra gli altri anche Alessandra Celletti

junichi usui_ italy-indie-music-art

Tags: , , ,

04
mag

Does online gaming hacking bits and pieces what’s more action?

Written by Alessandra. Posted in Senza categoria

One of the main procedures a built-in majority of all of us relaxation, still exist contained, push away boredom, or even blow aside hours at your workplace is certainly to play games–video games, personal computer games (on you can say for certain there are numerous addictive games on your phrase policy, optimal?), or online games. I actually personal in excess of 100 games of an ever-wonderful bigfishgames. Com. I actually consistently visit gaming sites on the online as well. A definite, i actually non-etheless go onto a crucial bit is actually a completely free – cheats games boxerjam, extreme name isn’t the tv? seldom chief executive that these are all in cases where i actually done my 1st games online the very first time–in the early eighties–I went online. (which ones were the times when you would dial on, wait while the screeeoooobongbongbong arrive that would afterwards definitely clashroyale24 media up the wall structure). A definite video game that i have been using a crucial bit most recently, simply to i am definitely hooked on is certainly Pogo. You will have done on three but then you want to set up by having intermittent advertisements. But then in fact, paying to play games on Pogo (simply to I’m sure on almost every other likewise extreme sites) is very inexpensive anyhow if you’d like to proceed just that direction. Especially if you prefer to stay in the house (since you take note that individuals now media on you definitely nuts), seldom spend money on anything other than meals simply to shelter, simply to deserve (as every affected individual are likely to) the brain evolving of truth just that using games affords. Believe it or not then they actually are a wide array of advantages to Lane is certainly games other than in simple terms due to its entertainment values. Let’s go onto a built-in few:

A definite. Such platforms or comparison or what ever they’ve about nba live mobile been called behind closed doors let the games to go back off their pure form. You will have done games want Checkers, a built-in adaptation of Scrabble, or Canasta, as an example, via a robot that has been constructed to be able to pick these to lead talent levels which are predetermined all by on you. Simply to the brand new avatars (mini-me cartoon representations of players/members) have incredibly affected individual expressions want smiles, frowns, flat affected individual want expressions just that can be seen when earning a built-in circular, throwing away a casino game, conceding right to an apartment or keep up with. 2. In-game speak to receive real-time games means you get to have done games simply to talk to other companies as you have done, around the globe, live. That you don’t hear from them three times whenever you emailed or snail mailed a note; that you don’t wait ten minutes as if you are stoned simply to swearing on you required technique lots of time right to get rid of just that question; on you form back again simply to forth to people around the globe. If ever that has been what passions on you. You will, clearly, decide to either have done games opposed to the potential personal computer policy itself or affected individual counterparts of your deciding on. Three. There are benefits of the last detailed purposes who has such things as, gaming online benefits interpersonal skills since you have to deal with other companies, reduces road blocks, motivates the potential affected individual sentiments of empathy simply to sympathy (to receive anything vital that you the potential online/human acquaintances. . . Presence the fear, emotions, behaviour all over next to impossible games or dull species or games carrying out up); simply to, in my own estimate, beats having to have done games in simple terms. 4. The potential miracle of online video game using comparison flat motivates altruism simply to plays a part in not easy notion comparison, on what ever flat. People who have like-minded passions tend to greatly help other companies, speak, manipulate personal computer commands/controls, have done unfamiliar games, simply to, consistently, have a good deal of fun and so are carrying out with each other. It’s a lovely matter. As we now specify, as well, that when on you have done games (of any kind of mode simply to of particular species), which ones games aid sharpen some of our mental faculties, Alzheimer’s, simply to, in my own coo-coo earth, the potential insanity of such needful mental aberrations as set, ADHD, simply to OCD–though such an final edge is certainly not always empirically displayed. There’s been quite a bit of comparison done on this topic and you could bet you will see so much even more right to come. And so to play games could be to call for compliment to receive beating your individual optimal, to complete on competition-mode (though such an is very understated), right to compete simply to set out to earn a wide array of cash if ever that has been on stake. Our 1st ancestors no doubt enjoyed to play games simply to were amused all by them. Flat if ever its own that these tokens which are virtually pure but then virtually lifeless to receive anything other than virtual do something. Whatever the case, anything that translates right to F-U-N.

15
apr

Nuovo cd online

Written by Alessandra. Posted in news

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

disponibile su cdbaby: click qui per ascoltare

Il Viandante nel Cuore dello Zodiaco

L’idea di questo progetto è nata nel momento in cui, 12 marzo 2011, il pianeta Uranus è entrato nel segno dell’Ariete dove rimarrà per sette anni, lanciando il messaggio di “fare nuove tutte le cose”, abolire i vecchi comportamenti e aprirci a idee nuove, ispirate a valori più elevati che mirino al Bene Comune.

Il viaggio musicale di Alessandra Celletti è un invito a immaginarci come viandanti che accompagnano il Sole nel suo percorso annuale attraverso lo Zodiaco.

Tanto nel corso dei millenni è stato scritto su ogni aspetto dello Zodiaco ma questo progetto si concentra su un aspetto specifico dell’astrologia: lo sviluppo di una Qualità associata a ciascun segno.

Per partecipare a questo viaggio non è necessario conoscere l’astrologia; serve invece il desiderio di fare una nuova esperienza per sintonizzarsi con queste Qualità attraverso l’utilizzo di diversi strumenti: la musica, il suono e l’arte visiva, insieme intonati sulla medesima vibrazione.

Tags: , , ,

02
apr

Grazie Michael

Written by Alessandra. Posted in blog

Sono 3 giorni che Michael è volato via e 3 giorni che non riesco a dormire. Ho un buco nel cuore e mi sento come un uccellino con un ala spezzata. Pensavo che Michael fosse immortale. Uno strano angelo sceso sulla terra per cercare la musica e farla girare nello spazio. E mi sentivo orgogliosa e fortunata che tra milioni di suoni possibili avesse scelto proprio i miei. Michael è la persona più generosa e più ricca di entusiasmo che io abbia mai incontrato e ha regalato a questo mondo viziato il suo animo limpido e delicato e il suo cuore romantico e un po’ folle. E’ stato il produttore migliore che un artista potesse desiderare. Mi sono sentita sempre incoraggiata, stimata e rispettata senza alcuna riserva. Ogni cosa era valutata insieme con cura e amore e se dovevamo parlare di soldi prima mi chiedeva scusa come se avesse paura di inquinare la purezza dell’ispirazione.
Io sono felice di aver potuto condividere con lui un’infinità di progetti musicali belli e importanti, un fantastico viaggio in macchina sulla costa tra San Francisco e Los Angeles e un volo in aereo verso New York. Dodici giorni trascorsi sempre insieme camminando incontro a un vento gelido e palazzi giganti. A volte perdeva sangue dal suo piede e io mi preoccupavo, ma lui mi tranquillizzava dicendo che non era niente di grave e continuava a camminare con l’unico desiderio di far diventare i nostri sogni realtà. Alcuni si sono compiuti, altri sono rimasti lì…sospesi tra la terra e il cielo. Quando si condivide con passione un progetto artistico le nostre anime si mischiano un po’ e si resta legati per sempre così ora spetta a me continuare il viaggio di Transparency verso un mondo musicale fatto di purezza e di magia.
Mi farò guidare dalle ultime parole che mi ha scritto pochi giorni prima di lasciare questa terra: “I am with you in spirit at every note you strike on the piano or any songs you create with vocals”.

Tags: , ,

01
apr

Sul filo della fine

Written by Alessandra. Posted in blog

piano-piano-smallRipenso al momento in cui è nata l’idea di Piano piano on the road; al difficile, ma entusiasmante periodo in cui cercavo il camion, il pianoforte da caricarci sopra, il modo per attutire i colpi della strada; ripenso alla costruzione dell’itinerario, alle proposte che diventavano dei sì e a quelle che non si sono riuscite a concretizzare. Ripenso al viaggio, ai chilometri percorsi, alla musica che ho suonato per le strade, nelle piazze, nei boschi, in riva al mare; all’alba a San Pier Niceto. Ripenso agli sguardi di tante persone; agli abbracci e ai sorrisi di chi, dopo il concerto  mi chiedeva  i dischi per potermi riascoltare ancora…

Tags: , ,

01
apr

24 Marzo

Written by Alessandra. Posted in news

d20141029073538_maxxi24  marzo 2016 – MACRO Museo Arte Contemporanea

nell’ambito della mostra EGOSUPEREGOALTEREGO verranno proiettati i cortometraggi sperimentali di Paolo Bologna.

Colonne sonore di Alessandra Celletti

ore 17.30 via Nizza 138, Roma

Sala Cinema

 

INGRESSO LIBERO

 

01
apr

27 Febbraio

Written by Alessandra. Posted in news

12802926_10208719712649264_1092529740953710878_nSABATO 27 FEBBRAIO A SAN GINESIO (Macerata)
Teatro Leopardi
VENERDI 11 MARZO A MILANO
Circolo Arci Ohibò​
01
apr

13/14 Febbraio

Written by Alessandra. Posted in news

con tuttiDi nuovo sul palco con Gianni Maroccolo & Co. per il tour di Nulla é andato perso

sabato 13 Febbraio saremo a Brescia alla Latteria Molloy e domenica 14 Febbraio alla Fonderia Aperta di Verona
tutti i dettaggli qui e qui
01
apr

6 Febbraio

Written by Alessandra. Posted in news

foto teatro scandicciil 6 febbraio alTeatro Studio di Scandicci (FI) si é tenuta la prima del tour solista di Gianni Maroccolo, “Nulla é andato perso”.

Sul palco con Gianni c’erano Andrea Chimenti, Beppe Brotto, Simone Filippi e Antonio Aiazzi. Ospiti speciali per l’occasione, Ginevra di Marco, Francesco Chimenti, Ghigo Renzulli e Alessandra Celletti

intervista a Gianni Maroccolo su Repubblica