Author Archive

05
Aug

The stars are… playing

Written by Alessandra. Posted in news

Sorry, this entry is only available in Italian.

11
Jun

11 July at Vespertime

Written by Alessandra. Posted in Concerti, news

Sorry, this entry is only available in Italian.

11
Jun

17 August at Torre Guaceto

Written by Alessandra. Posted in news

Sorry, this entry is only available in Italian.

Tags: , , ,

26
May

Il 6 Giugno nel Carcere di Padova

Written by Alessandra. Posted in blog

“L’ergastolo è come dire ad una persona ‘ti vogliamo buttare via’, ma io non voglio buttare via nessuno” (Agnese Moro)

Ciao a tutti!

ergastolo e tortura 6_small2Si avvicina il giorno del mio compleanno e quest’anno lo festeggerò in un modo davvero speciale portando la mia musica in una prigione. Alcuni di voi sanno che da qualche mese sono in contatto con Carmelo Musumeci detenuto nel carcere di Padova e condannato all’ergastolo ostativo (ossia senza speranza di uscire vivo). Ho a cuore la vita di quest’uomo non solo perché, nonostante i suoi errori passati, ha una grande sensibilità e un grande coraggio, ma anche perché è realmente il simbolo della possibilità di “trasformazione”. Carmelo, in 23 anni di prigione in regime di alta sicurezza (ossia in condizioni estreme e senza alcun beneficio) anziché abbattersi e rinunciare alla sua libertà ha deciso di migliorare ogni giorno, laureandosi in legge (ora sta prendendo una seconda laurea in filosofia), scrivendo libri e incontrando i ragazzi delle scuole per raccontare la sua esperienza. Oggi non è più la persona che era tanti anni fa eppure sul suo foglio di detenzione c’è scritto che la sua pena terminerà nel 9-9-9999.

Tags: , , ,

26
May

6 giugno nel carcere di Padova

Written by Alessandra. Posted in news

“L’ergastolo è come dire ad una persona ‘ti vogliamo buttare via’, ma io non voglio buttare via nessuno” (Agnese Moro)

Si avvicina il giorno del mio compleanno e quest’anno lo festeggerò in un modo davvero speciale portando la mia musica in una prigione. Alcuni di voi sanno che da qualche mese sono in contatto con Carmelo Musumeci detenuto nel carcere di Padova e condannato all’ergastolo ostativo (ossia senza speranza di uscire vivo). Ho a cuore la vita di quest’uomo non solo perché, nonostante i suoi errori passati, ha una grande sensibilità e un grande coraggio, ma anche perché è realmente il simbolo della possibilità di “trasformazione”. Carmelo, in 23 anni di prigione in regime di alta sicurezza (ossia in condizioni estreme e senza alcun beneficio) anziché abbattersi e rinunciare alla sua libertà ha deciso di migliorare ogni giorno, laureandosi in legge (ora sta prendendo una seconda laurea in filosofia), scrivendo libri e incontrando i ragazzi delle scuole per raccontare la sua esperienza. Oggi non è più la persona che era tanti anni fa eppure sul suo foglio di detenzione c’è scritto che la sua pena terminerà nel 9-9-9999.

Questa storia, questa assurda data, questo marchio indelebile su una colpa mi risultano impossibili da accettare senza fare qualcosa. Ormai mi conoscete un po’: sapete quanto mi piacciano le imprese “impossibili” e soprattutto quanto sia grande la mia fiducia negli esseri umani, nonostante l’attuale legislazione e un pensiero purtroppo ancora diffuso che vede nel carcere una funzione vendicativa.

Ma veniamo al mio compleanno. Sembra una strana e bella coincidenza o forse il segno del legame che ho con questa storia. Venerdì 6 Giugno (giorno in cui sono nata) a Padova ci sarà un importante convegno, organizzato da “Ristretti Orizzonti” e dall’Università, dal titolo “ Senza ergastoli. Per una società meno vendicativa”. Si tratta di una giornata di studi rivolta a tutti sul tema dell’ergastolo al fine di aprire un dibattito, non solo tra gli “addetti ai lavori”. L’idea di fondo è che una giustizia più mite e un sistema penale più umano possano rendere la società più civile.

Così, proprio il 6 giugno suonerò a Padova per Carmelo e per tutti i presenti nel carcere “Due Palazzi”. Sono molto felice ed emozionata. Non so che pianoforte potrò avere a disposizione, ma come ho sempre detto mi piace suonare qualsiasi pianoforte, anche il più malandato. Così come mi piace dialogare con ogni essere umano.

Vorrei ringraziare Nadia Bizzotto (tutor, amica e “angelo” di Carmelo), Lino Lombardi per i bellissimi servizi realizzati per il Tg2, Ornella Favero direttice di “Ristretti Orizzonti, Elton Kalika, il direttore del carcere Salvatore Pirruccio per avermi autorizzata a suonare e soprattutto Carmelo per aver trasformato gli errori del passato in una battaglia di civiltà.

Chiunque lo desideri può partecipare a questa giornata

Per iscriversi (entro il 29 maggio): http://www.ristretti.it/commenti/2014/maggio/ergastolo/modulo_di_iscrizione.htmoppure scrivere all’indirizzo: redazione@ristretti.it
L’iscrizione è gratuita. Per il pranzo che si consumerà all’interno del carcere si chiederà un contributo di 5 euro.

Tags: ,

09
May

Periodaccio?

Written by Alessandra. Posted in blog

periodaccioSe qualcuno mi domanda “come vanno le cose?” rispondo semplicemente con la parola “periodaccio”. Anche voi? Però la pronuncio ridendo perché, nonostante tutte le difficoltà dell’epoca che stiamo vivendo, non mi è ancora andata via l’allegria nè la voglia di condividere suoni e sorrisi. E’ vero, è un periodo difficile, soprattutto per l’arte e la cultura, l’economia vacilla, forse precipita e la giustizia è spesso ingiusta.

24
Apr

Nightflight on Repubblica.it

Written by Alessandra. Posted in news

I am happy to share with you the video of NightFlight (premiered on Repubblica.it). If you want you can also leave a comment on their page.
I hope you’ll enojy it! have a great day!
http://video.repubblica.it/edizione/roma/nightflight-il-singolo-di-alessandra-celletti/163620/162111

I imagine my music as a winged creature running after the starlight reaching for unexplored places in search of a melody to be plaid with the piano.
Anyone who knows me, knows of my love for flying. This passion is to me so great that it almost comes to life every night … So I tried to capture one of my recurring dreams through the images of a video.
The colors and unreal images out of focus sometimes are not so distant from those I meet in my nocturnal fantasies.

Tags: , ,

21
Apr

Piano City 2014

Written by Alessandra. Posted in news

I am pleased to announce my participation in PIANO CITY 2014 with a solo piano concert to be held at GARIBALDI STATION (MILAN) at 12.00 noon on Saturday 17 May.

I hope to meet many of you, maybe some will have to take a train and could decide to get there a bit earlier; or once arrived at the final destination you could stop and slow down the rush to get carried away by the music.

www.pianocitymilano.it

Tags: , , ,

03
Mar

Catania, Battiato e il mio piano…

Written by Alessandra. Posted in blog

battiatoVenerdì 7 Marzo finalmente suonerò a Catania nel bellissimo ZO Centro delle Culture Contemporanee. Sarà per me un concerto molto importante e non solo perché presenterò per la prima volta dal vivo “Above the sky”, il mio ultimo album prodotto dall’etichetta americana Transparency.
Catania è la città di uno dei più importanti musicisti italiani degli ultimi 40 anni, Franco Battiato, con il quale, di recente, ho avuto la fortuna e l’onore di collaborare per Vdb23, un ampio e speciale progetto discografico di Gianni Maroccolo e Claudio Rocchi poco prima della sua scomparsa.

Tags: ,

01
Mar

Zo Centro Culture Contemporanee – Catania

Written by Alessandra. Posted in Concerti

PARTITURE

The music festival “Partiture” is produced by the Zo Centre in collaboration with the Association of Meridies. The event will include a calendar of concerts between neo-classical music and contemporary music, including ambient music and soundtracks also written for shows and movies. Scores (Partiture) in which cultured languages ​​and musical styles bind past and present and the figure of the composer coincides with that of the interpreter, to experience, through the use of traditional instruments and technological devices, new compositional techniques.

7 March Alessandra Celletti will close the Festival with her “Above the sky”-