Posts Tagged ‘alessandra celletti’

29
nov

16 dicembre a Bologna

Written by Alessandra. Posted in news

Venerdi 16 dicembre “Working on Satie” dal vivo a Bologna

Tags: , , , , , ,

07
mag

L’Italia dal Giappone

Written by Alessandra. Posted in news

20140822_141340Una bella panoramica su quanto si muove e si suona sotterraneamente e indipendentemente in Italia, raccontata dalla prospettiva nipponica del musicista seprimentale Junichi Usui…tra gli altri anche Alessandra Celletti

junichi usui_ italy-indie-music-art

Tags: , , ,

02
apr

Grazie Michael

Written by Alessandra. Posted in blog

Sono 3 giorni che Michael è volato via e 3 giorni che non riesco a dormire. Ho un buco nel cuore e mi sento come un uccellino con un ala spezzata. Pensavo che Michael fosse immortale. Uno strano angelo sceso sulla terra per cercare la musica e farla girare nello spazio. E mi sentivo orgogliosa e fortunata che tra milioni di suoni possibili avesse scelto proprio i miei. Michael è la persona più generosa e più ricca di entusiasmo che io abbia mai incontrato e ha regalato a questo mondo viziato il suo animo limpido e delicato e il suo cuore romantico e un po’ folle. E’ stato il produttore migliore che un artista potesse desiderare. Mi sono sentita sempre incoraggiata, stimata e rispettata senza alcuna riserva. Ogni cosa era valutata insieme con cura e amore e se dovevamo parlare di soldi prima mi chiedeva scusa come se avesse paura di inquinare la purezza dell’ispirazione.
Io sono felice di aver potuto condividere con lui un’infinità di progetti musicali belli e importanti, un fantastico viaggio in macchina sulla costa tra San Francisco e Los Angeles e un volo in aereo verso New York. Dodici giorni trascorsi sempre insieme camminando incontro a un vento gelido e palazzi giganti. A volte perdeva sangue dal suo piede e io mi preoccupavo, ma lui mi tranquillizzava dicendo che non era niente di grave e continuava a camminare con l’unico desiderio di far diventare i nostri sogni realtà. Alcuni si sono compiuti, altri sono rimasti lì…sospesi tra la terra e il cielo. Quando si condivide con passione un progetto artistico le nostre anime si mischiano un po’ e si resta legati per sempre così ora spetta a me continuare il viaggio di Transparency verso un mondo musicale fatto di purezza e di magia.
Mi farò guidare dalle ultime parole che mi ha scritto pochi giorni prima di lasciare questa terra: “I am with you in spirit at every note you strike on the piano or any songs you create with vocals”.

Tags: , ,

01
apr

22 Luglio a Milano

Written by Alessandra. Posted in news

notturni70100V3Quando mi è stato proposto di essere la protagonista di un concerto dedicato al pianismo italiano contemporaneo, sono stata subito felice di avere finalmente l’occasione di potermi addentrare nei suoni di altri compositori che, come me, esprimono attraverso il pianoforte tutte le atmosfere e le contraddizioni della nostra epoca. Spesso parlando di pianismo ricorrono i nomi di Giovanni Allevi e Ludovico Einaudi ma il mio desiderio,nel pensare al programma della serata, è stato quello di scoprire anche compositori meno noti, cercando di immaginare un ponte tra gli autori che ho scelto e il mio personale mondo poetico.I brani che ho scelto seguono un filo immaginario che si snoda attraverso immagini musicali legate al sogno tracciando un percorso che si muove dalla notte al giorno.Il mio tentativo è di portare alla luce il meglio di ogni compositore andando a ricercare anche tra le pagine meno conosciute nelle quali il pianoforte è comunque lo strumento imprescindibile per comunicare emozioni.

La cornice del Castello Sforzesco ospiterà la pianista Alessandra Celletti in“Italian Contemporary Success” MERCOLEDÌ 22 LUGLIO nel Cortile delle armi.

Biglietti: 10 Euro

INFO | Amici della Musica Milano
info@amicidellamusicamilano.it
www.amicidellamusicamilano.it
tel 02.89122383 – 345.4220303

Tags: , ,

05
gen

8 Gennaio a King Kong su Rai Radio1

Written by Alessandra. Posted in news

Giovedì 8 gennaio 2015

Ore 15.00

In diretta a KING KONG

Lo spazio pomeridiano di Rai Radio1

dedicato alla musica e condotto da Silvia Boschero

Ci sarà un piano ad attendermi….

sintonizzatevi!

king kong radio small

Tags: , ,

28
ott

Nulla è andato perso 21 novembre 2014

Written by Alessandra. Posted in Concerti, news

nulla andato persoUn concerto speciale con Gianni Maroccolo – Alessandra Celletti – Beppe Brotto – Masbedo

marok/basso+electronics/alessandracelletti/pianoforte+synt/beppebrotto/esraj+sitamasbedo/visualperforming:
“nulla è andato perso” 21novembre2014/nonluoghimusicali/marcianise/caserta

musiche di: alessandra celletti, claudio rocchi, philiph glass, residents, tuxedomoon, litfiba, franco battiato, cccp/csi, brian eno, marok….

Tags: , , , , , , , , , , ,

19
ago

Suonando all’alba con la sabbia negli occhi

Written by Alessandra. Posted in blog

Certe volte non vedo l’ora di condividere con voi certe situazioni speciali, di raccontarvi quanto sono belle le persone che incontro e che mi aiutano a vivere momenti irripetibili … come il concerto dell’altra mattina, all’alba a Torre Guaceto.

torre guaceto_g.mazzone2

Avevo la sveglia alle 4 in punto … ma alle 2 ero già sveglia con una grande emozione e l’impazienza di cominciare a suonare. Così non c’è stato verso di riaddormentarmi. Allora mi sono alzata e ho pensato di sistemare i miei capelli (cosa che non faccio mai)…tanto poi c’ha pensato il vento a rimetterli nel giusto disordine …

Tags: , , ,

11
giu

17 agosto a Torre Guaceto

Written by Alessandra. Posted in news

concerto torre guaceto-smallConcerto all’alba

Domenica 17 Agosto Alessandra Celletti suonerà all’alba nella Riserva di Torre Guaceto, in provincia di Brindisi, per la rassegna “La Notte di Naturalia”. Appuntamento alle 05.30

Tags: , , ,

26
mag

Il 6 Giugno nel Carcere di Padova

Written by Alessandra. Posted in blog

“L’ergastolo è come dire ad una persona ‘ti vogliamo buttare via’, ma io non voglio buttare via nessuno” (Agnese Moro)

ergastolo e tortura 6_small2Si avvicina il giorno del mio compleanno e quest’anno lo festeggerò in un modo davvero speciale portando la mia musica in una prigione. Alcuni di voi sanno che da qualche mese sono in contatto con Carmelo Musumeci detenuto nel carcere di Padova e condannato all’ergastolo ostativo (ossia senza speranza di uscire vivo). Ho a cuore la vita di quest’uomo non solo perché, nonostante i suoi errori passati, ha una grande sensibilità e un grande coraggio, ma anche perché è realmente il simbolo della possibilità di “trasformazione”. Carmelo, in 23 anni di prigione in regime di alta sicurezza (ossia in condizioni estreme e senza alcun beneficio) anziché abbattersi e rinunciare alla sua libertà ha deciso di migliorare ogni giorno, laureandosi in legge (ora sta prendendo una seconda laurea in filosofia), scrivendo libri e incontrando i ragazzi delle scuole per raccontare la sua esperienza. Oggi non è più la persona che era tanti anni fa eppure sul suo foglio di detenzione c’è scritto che la sua pena terminerà nel 9-9-9999.

Tags: , , ,

26
mag

6 giugno nel carcere di Padova

Written by Alessandra. Posted in news

ergastolo e tortura 6_small2“L’ergastolo è come dire ad una persona ‘ti vogliamo buttare via’, ma io non voglio buttare via nessuno” (Agnese Moro)

Si avvicina il giorno del mio compleanno e quest’anno lo festeggerò in un modo davvero speciale portando la mia musica in una prigione. Alcuni di voi sanno che da qualche mese sono in contatto con Carmelo Musumeci detenuto nel carcere di Padova e condannato all’ergastolo ostativo (ossia senza speranza di uscire vivo). Ho a cuore la vita di quest’uomo non solo perché, nonostante i suoi errori passati, ha una grande sensibilità e un grande coraggio, ma anche perché è realmente il simbolo della possibilità di “trasformazione”. Carmelo, in 23 anni di prigione in regime di alta sicurezza (ossia in condizioni estreme e senza alcun beneficio) anziché abbattersi e rinunciare alla sua libertà ha deciso di migliorare ogni giorno, laureandosi in legge (ora sta prendendo una seconda laurea in filosofia), scrivendo libri e incontrando i ragazzi delle scuole per raccontare la sua esperienza. Oggi non è più la persona che era tanti anni fa eppure sul suo foglio di detenzione c’è scritto che la sua pena terminerà nel 9-9-9999.

Questa storia, questa assurda data, questo marchio indelebile su una colpa mi risultano impossibili da accettare senza fare qualcosa. Ormai mi conoscete un po’: sapete quanto mi piacciano le imprese “impossibili” e soprattutto quanto sia grande la mia fiducia negli esseri umani, nonostante l’attuale legislazione e un pensiero purtroppo ancora diffuso che vede nel carcere una funzione vendicativa.

Ma veniamo al mio compleanno. Sembra una strana e bella coincidenza o forse il segno del legame che ho con questa storia. Venerdì 6 Giugno (giorno in cui sono nata) a Padova ci sarà un importante convegno, organizzato da “Ristretti Orizzonti” e dall’Università, dal titolo “ Senza ergastoli. Per una società meno vendicativa”. Si tratta di una giornata di studi rivolta a tutti sul tema dell’ergastolo al fine di aprire un dibattito, non solo tra gli “addetti ai lavori”. L’idea di fondo è che una giustizia più mite e un sistema penale più umano possano rendere la società più civile.

Così, proprio il 6 giugno suonerò a Padova per Carmelo e per tutti i presenti nel carcere “Due Palazzi”. Sono molto felice ed emozionata. Non so che pianoforte potrò avere a disposizione, ma come ho sempre detto mi piace suonare qualsiasi pianoforte, anche il più malandato. Così come mi piace dialogare con ogni essere umano.

Vorrei ringraziare Nadia Bizzotto (tutor, amica e “angelo” di Carmelo), Lino Lombardi per i bellissimi servizi realizzati per il Tg2, Ornella Favero direttice di “Ristretti Orizzonti, Elton Kalika, il direttore del carcere Salvatore Pirruccio per avermi autorizzata a suonare e soprattutto Carmelo per aver trasformato gli errori del passato in una battaglia di civiltà.

Chiunque lo desideri può partecipare a questa giornata

Per iscriversi (entro il 29 maggio): http://www.ristretti.it/commenti/2014/maggio/ergastolo/modulo_di_iscrizione.htmoppure scrivere all’indirizzo: redazione@ristretti.it
L’iscrizione è gratuita. Per il pranzo che si consumerà all’interno del carcere si chiederà un contributo di 5 euro.

Tags: ,